A cosa pensiamo quando ci pentiamo?
ambiente

A cosa pensiamo quando ci pentiamo?

A volte, quando si pensa alla propria storia di vita, è inevitabile fare il punto su ciò che ci dispiace di non aver fatto, lasciato in sospeso o semplicemente lo stato di inconcludente. Ti penti della tua vita?

La ricerca del significato dell'esistenza è un'opportunità che tutti abbiamo. Il fatto di riconciliarsi con il presente e di estinguere i nostri debiti emotivi non è un esercizio esclusivo di alcune persone che, a causa di qualche circostanza o condizione di salute, hanno l'opportunità di farlo.

Potrebbe anche interessarti Passato: benedizione o maledizione?

 

A cosa pensiamo quando ci pentiamo?

Bronnie Ware , autore del libro "Che cosa ti pentirai prima di morire", Editoriale Grijalbo , ha lavorato come infermiera nelle cure palliative di persone con malattie terminali e spiega che nella sua esperienza, ci sono 5 temi ricorrenti con cui possiamo affrontare con molto dispiacere, alla fine della nostra vita e sono:

1. Non avendo il coraggio di fare ciò che volevamo veramente fare e non quello che gli altri si aspettavano che facessimo.

2. Ho lavorato così tanto.

3. Non avendo il coraggio di esprimere ciò che sentivamo veramente.

4. Perdere contatto con i nostri amici.

5. Non averci permesso di essere più felici.

Potresti anche essere interessato: Le condanne cambiano nel tempo

 

Quando iniziare?

Ci sono infiniti punti di partenza per alleviare le pendenze, dall'avvicinarsi alle persone che amiamo comunicare il ruolo che giocano nelle nostre vite, fare ciò che è necessario chiedere o offrire perdono, fare il primo passo verso un cambio di professione, impara qualche disciplina o area di conoscenza con la quale siamo profondamente attratti, tra gli altri.

Il fattore tempo è un elemento che è necessario prendere in considerazione, poiché indica il modo in cui ci relazioniamo alle nostre diverse sfere emotive, oltre a rivelare quanto di questo tesoro siamo disposti a dare. Forse per questa ragione, è normale rendersi conto che abbiamo abbandonato, per qualsiasi ragione, abbandonato, spezzato o dimenticato i più importanti legami di affetto che ci uniscono agli altri.

"So chi sei, cerca equilibrio, parla francamente, apprezza chi ti ama e concediti il ​​permesso di essere felice. Se lo fai, non solo mostrerai rispetto per te stesso, ma anche per tutti coloro che sono caduti nella disperazione durante le loro ultime settimane perché non avevano il coraggio di farlo prima. Tu scegli È la tua vita ", conclude l'autore.

Medicina Il Video: Gli umani.. (Settembre 2019).


Articoli Correlati

Fallo ovunque!

Quali sono i vantaggi di una protesi d'anca?

Rimedi naturali per combattere il raffreddore da fieno