Il cervello dell'adolescente
relazioni sociali

Il cervello dell'adolescente

Dopo aver esaminato i danni di bullismo , gli scienziati hanno scoperto che nel cervello umano esiste una stretta relazione nel modo in cui vengono percepiti il ​​rifiuto sociale e il dolore fisico.

In un esperimento pubblicato sulla rivista scientifica dolore , i ricercatori hanno identificato la "soglia del dolore" delle persone in condizioni normali; successivamente, hanno partecipato a un gioco virtuale in team, in cui alcuni di loro sono stati intenzionalmente totalmente o parzialmente esclusi dal gioco.

Il soggetto potrebbe sentirsi parzialmente escluso quando solo a volte la palla è arrivata, o totalmente perché la palla non è mai arrivata. Negli ultimi secondi prima di terminare il gioco è stata effettuata nuovamente una misurazione della "soglia del dolore".

Non sorprende che le persone che si sentono escluse dal gioco abbiano subito in media il 67% di tensioni sociali in più.

Ancora più sorprendente è il fatto che le stesse persone sotto tensione sociale hanno riferito di sentirsi un livello più alto dolore fisico , applicando nuovamente il test "soglia al dolore" una volta che il gioco è finito, dimostrando così una relazione diretta tra l'esperienza del dolore sociale e la percezione del dolore fisico.

 

Il cervello dell'adolescente

L'adolescenza è un periodo di rimodellamento del cervello. Le connessioni neurali sono stabilite; Se c'è qualcosa che ti piace, ripetendolo rinforzi i circuiti. Allo stesso modo, le emozioni negative ripetute possono rinforzare il circuiti di paura o dolore .

In questa fase, i livelli di dopamina, legati al piacere e alla dipendenza, sono inferiori, ma il tasso di rilascio è maggiore rispetto ad altre fasi della vita; soprattutto nuove esperienze stimolano il rilascio di dopamina.

Come nel mondo animale, gli adolescenti hanno bisogno di indipendenza dai loro genitori in futuro per formare il proprio gruppo familiare; Tuttavia, allo stesso tempo, ha bisogno di sentirsi protetto, così durante l'adolescenza l'attaccamento viene trasferito ai pari.

Questo senso di appartenenza al gruppo è così importante che gli adolescenti possono a volte sacrificare valori appresi o la propria sicurezza, purché non si sentano esclusi; Per questo motivo, i danni da bullismo sono più marcati a questa età.

 

Effetti del bullismo sul cervello

Laggressività verbale l'isolamento o l'abuso costante, oggi noto come bullismo, può lasciare un segno indelebile nel cervello dell'adolescente, poiché come abbiamo menzionato è uno stadio di crescita e sviluppo.

Il bullismo può causare un cambiamento nei livelli di neurotrasmettitore nell'adolescente e persino portare a cambiamenti nella connettività cerebrale. Queste "cicatrici" neuronali sono molto simili a quelle dei bambini che hanno subito abusi o persino abusi sessuali.

Perché le Neuroscienze lo hanno dimostratoIl cervello continua il suo sviluppo durante l'infanzia e l'adolescenza e il danno fisiologico che il bullismo può causare, oggi è stato rivelato che il bullismo, più del normale comportamento nel cortile della scuola, è in realtà una forma grave di trauma infantile.

Questo cambio di prospettiva deve avere una risposta a tutti i livelli, coinvolgendo genitori, adolescenti e istituzioni scolastiche. Dobbiamo riesaminare il modo in cui affrontiamo gli adolescenti esclusi o coloro che subiscono un'aggressione costante. Al giorno d'oggi possiamo considerare che oltre ad essere solo una questione di condotta scolastica, è un problema medico.

Medicina Il Video: Il cervello dell'adolescente: nuove forme di stress (Giovanni Biggio, UniCa) (Agosto 2019).


Articoli Correlati

7 cambiamenti che devi fare per migliorare la tua digestione

Medita con la musica

5 alimenti per perdere peso