Mentale

L'Alzheimer è responsabile del 65% delle demenze senili

Per il dott. José Manuel Martínez Lage, coordinatore del comitato scientifico della confederazione spagnola di parenti di persone con Alzheimer e altre demenze (CEAFA), la differenza tra demenza di Alzheimer e demenza senile è chiara: "È come chiamare tutto c'è in una fruttiera, invece di pere, mele o limoni ". Il termine demenza senile, aggiunge, è così generale che dovrebbe scomparire dai termini medici. "L'Alzheimer è la demenza senile più frequente ed è la malattia responsabile di circa il 65% delle demenze senili. Le demenze senili possono avere cause diverse. La demenza senile può verificarsi a causa di malattia di Alzheimer, piccoli in Per Saperne Di Più

Alzheimer e demenza vascolare

Esistono due tipi di demenza che si verificano negli anziani: il morbo di Alzheimer e la demenza vascolare (o il multi-infarto cerebrale). Gli studi condotti in tutto il mondo hanno dimostrato che sono le due principali cause di demenza. Per Saperne Di Più

Bere poco alcol riduce la possibilità di Alzheimer

Bere uno o due bicchieri di vino o una birra al giorno può ridurre il rischio di sviluppare l'Alzheimer, ha rivelato un'indagine della School of Medicine dell'Università di Loyola di Chicago (Stati Uniti), i cui risultati sono stati pubblicati in Neuropsychiatric Disease and trattamento. Per Saperne Di Più

Alzheimer: aggressivo e invalidante

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), quasi 20 milioni di persone sul pianeta sono malate di Alzheimer. In Messico, circa 500 mila persone sono colpite, anche se questa cifra potrebbe triplicare entro il 2050, se consideriamo anche l'aumento dell'aspettativa di vita in più, che un messicano su quattro avrà 65 anni e sarà soggetto alla malattia. Per Saperne Di Più

Benefici dell'allenamento cerebrale

Nel mondo di oggi, gli scienziati sono giunti alla conclusione che l'allenamento del cervello può e dovrebbe migliorare la capacità. Proprio come l'esercizio fisico fa bene al corpo, l'allenamento di questo corpo aiuta la mente a funzionare meglio e i benefici possono durare per anni. Per Saperne Di Più

8 motivi per esercitare la mente

In uno studio del 4 agosto 2009 pubblicato da Neurology, è stato riportato che le persone impegnate in esercizi di allenamento del cervello, come leggere, scrivere e giocare a carte, possono ritardare l'inizio di un rapido declino della memoria che se si verifica, in seguito sviluppano la demenza. Per Saperne Di Più

Come affrontare un paziente con l'Alzheimer

Quando si parla della malattia di Alzheimer, la causa o l'origine che la causa è ancora sconosciuta. La ricerca è stata condotta sulla sua eziologia per un lungo periodo, che di solito si concentra su fattori quali tossine esogene, immunologia genetica o agenti virali. Per Saperne Di Più

Demenza senile, un modo per lasciare questo mondo

Quindi non c'è dubbio: la demenza senile è una malattia e non fa parte del normale processo di invecchiamento. Sebbene gli adulti più grandi, con l'età, prendano parte a una serie di cambiamenti fisici e mentali, questo non significa che debbano soffrire di una qualche forma di demenza. Per Saperne Di Più

L'invecchiamento non è associato alla perdita neuronale

Una serie di studi condotti presso la Facoltà di Medicina Veterinaria (FMVZ) dell'Università di San Paolo (USP), in Brasile, suggerisce che il processo di invecchiamento non è necessariamente associato a una diminuzione del numero di neuroni, questo conteggio può rimanere stabile o addirittura aumentare negli anziani. La ricerca è svolta in detta università sotto il coordinamento dello stereologo Antonio Augusto Coppi. Per Saperne Di Più

Esercizio del cervello per esercitare la memoria

In precedenza si riteneva che la perdita di memoria e la confusione facessero parte del normale processo di invecchiamento, ma non è più così. Al giorno d'oggi, diversi studi dimostrano che la maggior parte delle persone rimane vigile e fa buon uso delle proprie facoltà quando invecchiano, anche se potrebbe essere necessario un po 'più di tempo per ricordare le cose. Gli specialisti del National Institute on Aging degli Stati Uniti (NIA, per il suo acronimo inglese) indicano che una combinazione di piccoli esercizi mentali, abitudini sane e una dieta sana, è la chiave per esercitare la memoria di tutti, non solo quella di gli anziani Suggerim Per Saperne Di Più

Geriatria e assistenza sanitaria

In questi tempi moderni, quando ci sono medicine disponibili per innumerevoli malattie e ogni dolore che si prova, non c'è ancora nessuno che sostituisca la cura e l'amore necessari per prendersi cura degli anziani, specialmente se sono una parte importante delle nostre vite. Per Saperne Di Più

La battaglia contro la demenza

La perdita delle funzioni mentali, come la conservazione della memoria e il ragionamento, sono tra i maggiori problemi affrontati dagli anziani. La demenza è uno di questi, con la malattia di Alzheimer come causa comune. Medici e ricercatori stanno cercando di determinare come ritardare o addirittura invertire gli effetti di queste malattie allenando il cervello. Comprensione della demenza e del morbo di Alzheimer Per Saperne Di Più

L'esercizio protegge contro l'Alzheimer

Fare esercizio fisico costantemente e per piacere crea un effetto protettivo e terapeutico contro l'Alzheimer. Ciò è stato assicurato dallo studio della CSIC (Agenzia statale spagnola per la ricerca scientifica) della Spagna, che è stato pubblicato sul Journal of Alzheimers 'Disease. Per Saperne Di Più