Come sapere se abbiamo il linfoma

In tutti i tipi di malattie e disturbi, sapere cosa hai esattamente può significare vita o morte. Identificare, catalogare e comprendere le condizioni attuali consente ai medici di determinare il modo più efficace per curare.

Senza una diagnosi adeguata, il trattamento prescritto può essere inutile e talvolta addirittura fatale. Nel caso del linfoma, si trovano termini come biopsia, esame del midollo osseo, esami del sangue, puntura lombare ed esplorazioni, che sono alcune delle procedure di base utilizzate dai medici per determinare o confermare la presenza di linfoma.

Di solito, la prima cosa che aiuta a determinare se si dispone di un linfoma è la diagnosi. Coloro che vedono una crescita dei linfonodi nel collo, nelle ascelle o nell'inguine, dovrebbero attivare gli allarmi nella loro testa.

Il linfoma è un tumore dei linfonodi e del sistema immunitario. Il tumore si forma solitamente nei linfonodi che si manifesta con grumi dolorosi. Dopo aver esaminato il paziente, il medico ordinerà una serie di test per confermare se si tratta di linfoma e, in tal caso, determinare la fase in cui si trova, per applicare un trattamento.

Una biopsia è di solito il primo test che i medici usano per confermare la presenza di cancro nei linfonodi. In esso, viene prelevato un piccolo campione di cellule tissutali, attraverso un ago o attraverso un intervento chirurgico.

 

Post trattamento

Le cellule vengono esaminate da un patologo per confermare se c'è linfoma e determinare il suo tipo, linfoma di Hodgkin o non-Hodgkin. Tuttavia, per determinare maggiori dettagli, i medici ricorreranno alla procedura chiamata immunoistochimica che significa cercare le proprietà uniche della superficie delle cellule tumorali attraverso marcatori di applicazione come colorante fluorescente, enzimi o oro colloidale per classificare accuratamente il tumore.

Molto probabilmente, il medico dovrà sottoporsi a diversi esami del sangue, in cui i campioni saranno esaminati per vedere lo stato dei globuli rossi, dei globuli bianchi e delle piastrine. Questi test aiutano anche a determinare se il cancro ha influenzato il modo in cui si effettua il sangue. Potrebbero anche mostrare lo stato dei reni e del fegato. E, cosa più importante, le informazioni ottenute serviranno come base fondamentale per il tipo di trattamenti o farmaci che verranno utilizzati per il loro rapido recupero.

Potrebbe anche essere necessario sottoporsi a un test del midollo osseo, in cui un campione del midollo osseo viene prelevato dall'anca utilizzando un ago sottile. La puntura lombare può essere ordinata dal medico in circostanze specifiche. È una procedura comune utilizzata per testare vari tipi di cancro e altre malattie del sangue e controlla il fluido nel midollo spinale e determina se le cellule tumorali hanno invaso la colonna vertebrale. In esso, un ago sottile è inserito nella parte bassa della schiena e può essere molto doloroso e scomodo.

Le scansioni CT aiutano anche a determinare esattamente dove si trovano i tumori, poiché scattano immagini del corpo da diverse angolazioni. Una scansione MRI, d'altra parte, aiuterà a determinare se le cellule tumorali si sono diffuse al sistema nervoso o ad altri organi corporei.


Medicina Il Video: Racconta su Instagram la sua battaglia contro il cancro per insegnarci a vedere la vita a colori (Aprile 2021).