Francisco Blake, proprietario di Segob, muore in incidente aereo
celebrità

Francisco Blake, proprietario di Segob, muore in incidente aereo

Il segretario degli interni, José Francisco Blake Mora e i suoi più stretti collaboratori, morti quando l'elicottero che stavano viaggiando crollò a sud di Città del Messico, annunciò la Presidenza della Repubblica.

Il proprietario del Segob andò al National Meeting of Attorneys of Justice, a Cuernavaca, Morelos. La portavoce del governo federale, Alejandra Sota, ha sottolineato che fino ad ora le cause dell'incidente non sono note.

Blake Mora è stato accompagnato dal sottosegretario agli affari legali e diritti umani, Felipe de Jesus Zamora Castro, dal segretario della comunicazione sociale, Alfredo García Medina, dal segretario Diana Sánchez, dal maggiore René Sapién, dai luogotenenti Felipe Cortés e Ramón Escobar, nonché dal Il maggiore Jorge Suárez.

José Francisco Blake Mora è diventato segretario degli Interni, nel luglio 2010. È il secondo capo di quell'unità che è morto in un incidente aereo durante il mandato di Felipe Calderón, dopo che Juan Camilo Mouriño ha perso la vita il 4 novembre del 2008 in circostanze analoghe.

 

Statistiche sugli incidenti aerei

Secondo miblogdeaviacion.blogspot.com, tra il 2000 e il 2008, 150mila persone sono morte a causa di incidenti aerei.

La parte del volo in cui si verificano la maggior parte delle morti è durante il decollo, e specialmente nella corsa di decollo. Il 50% degli incidenti è dovuto a un errore del pilota, il 22% a un errore meccanico, il 12% a cause meteorologiche, il 9% a un sabotaggio e l'1% ad altre cause.

Impatto psicologico sulla famiglia delle vittime

I disastri aerei sono eventi sfortunati che alterano totalmente la vita di famiglia della vittima in modo inaspettato, perché sono spesso disorientati e vulnerabile .

Secondo il Fondazione Piero Rafael Martínez de la Hoz , il trauma è uno stato emotivo di disagio e stress associato a una straordinaria esperienza catastrofica che la famiglia vive.

Quando la morte si verifica in circostanze impreviste e improvvise, senza dare preavviso, il dolore è più acuto e traumatico; Inoltre, le reazioni sono più gravi, esagerate e complicate.

Questo stato di shock sovraccarica la capacità di reagire. La persona si sente sopraffatta dall'inaspettato e inaspettato evento e i loro meccanismi per affrontare la situazione sono insufficienti.

Il piangente ricostruisce ossessivamente gli eventi e lo scenario in cui sono avvenuti, cercando di capire la morte e ottenere il controllo su di essa.

Questo tipo di disavventure genera grandi difetti e auto-rimproveri nel sofferente, perché spesso ci sono discussioni o litigi senza risolvere, e si incolpano di essere stati lontani dalla persona amata.

Seguici su cinguettio e Facebook .

Se sei interessato a ricevere maggiori informazioni su questo argomento, non esitare registrazione con noi

Medicina Il Video: Tragedia in volo, cade elicottero: morta la coppia ‘vip’ della politica (Settembre 2019).


Articoli Correlati

Fallo ovunque!

Quali sono i vantaggi di una protesi d'anca?

Rimedi naturali per combattere il raffreddore da fieno