Stress collettivo
pronto soccorso

Stress collettivo

Il disturbo da stress post-traumatico è un disturbo dell'umore che deriva da un evento stressante e violento come i disastri naturali. Può accadere immediatamente dopo l'evento che lo ha causato e rimanere mesi o anche anni dopo, causando danni fisici e mentali.

 

Stress collettivo

Alejandra Rivas, psicoanalista della Fondazione APTA, ha spiegato in un'intervista per GetQoralHealth, che dopo il terremoto che ha colpito diversi stati della Repubblica Messicana questo 19 settembre, tutti coloro che lo vivevano mostreranno sintomi di stress post-traumatico in misura maggiore o minore .

"In un evento come quello che stiamo vivendo, elaboriamo tutti lo stress post-traumatico in un modo diverso. Ovviamente influenzerà la forza precedente che devi affrontare i problemi quotidiani. Questo è ciò che fa superare alcuni più velocemente di altri ", ha spiegato lo specialista.

Rivas ha aggiunto che, ovviamente, tutto si rafforza nelle persone che hanno subito maggiori perdite durante il disastro. "Che un parente mancante ci ha toccato, che abbiamo perso qualcuno, che noi stessi siamo rimasti intrappolati tra le macerie, ovviamente l'impatto è maggiore".

 

Fasi di stress post-traumatico

Lo stress post-traumatico è diviso in cinque fasi

 

allarme

Il corpo si prepara a far fronte ai sintomi di crisi come:

Sudorazione profusa

Attacchi d'ansia

Aumento della frequenza cardiaca

Aumento della frequenza respiratoria

 

Adattamento o resistenza

Il corpo si rifiuta di adattarsi alla situazione e rimane vigile e ha paura che l'episodio accada di nuovo. I sintomi includono:

Difficoltà a dormire o incubi

Flashback dell'evento traumatico

Sensazione di tristezza, preoccupazione, senso di colpa e solitudine.

esaurimento


Quando gli stimoli stressanti si prolungano, il tempo comincia a sentirsi stanco. Ci possono essere:
 

fatica

Mal di testa

Sentirsi sopraffatti
 

Fase distruttiva o problematica


Dopo un po ', le conseguenze fisiche e psicologiche dello stress iniziano a manifestarsi.

"La permanenza dei sintomi dipenderà molto da come la trattiamo. Possiamo fingere che non sia successo e cercare di dimenticarlo, ma in tal caso, a lungo termine, può avere conseguenze negative e può accompagnarci per molto tempo. Devi stare molto attento perché quando lo stress è prolungato può persino portare al suicidio ", ha detto Rivas.

Come ridurre e affrontare lo stress post-traumatico?

L'esperto ha sottolineato che ciò che dobbiamo fare per superare lo stress è parlarne, piangerlo e dire come ci si sente. È fondamentale NON ESSERE SOLO in questa fase. "La cosa più importante è creare una rete di supporto con le persone vicine e parlare molto. Dobbiamo parlare di ciò che abbiamo visto, di come l'abbiamo vissuto, di ciò che immaginiamo e della paura che sentiamo. È essenziale che le persone non siano sole. "

Infine, Alejandra Rivas ha sottolineato che occorre prestare particolare attenzione ai bambini: "Sono anche risentiti per le conseguenze dello stress post-traumatico, peggio che agiranno, devi essere consapevole di come giocano e di cosa giocano. Se vedi che diventano violenti, per esempio, è un segno di stress post-traumatico ", ha concluso.

Per ricevere cure mediche, le persone che presentano sintomi di stress post-traumatico possono rivolgersi alla Società Psicoanalitica del Messico, Tel. 5560915012 e 5560716752

Medicina Il Video: Regalo collettivo senza stress e con 2Pay (Agosto 2019).


Articoli Correlati

7 cambiamenti che devi fare per migliorare la tua digestione

Medita con la musica

5 alimenti per perdere peso